Tra Lino Guanciale e i suoi “peggiori” e l’arte senza tempo di Buster Keaton, prime anticipazioni dalla Sagra del Cinema 2017

Tra Lino Guanciale e i suoi “peggiori” e l’arte senza tempo di Buster Keaton, prime anticipazioni dalla Sagra del Cinema 2017

Prime anticipazioni per la terza edizione della Sagra del Cinema a Castiglion Fiorentino (AR). L’originale kermesse cinegastronomica castiglionese, appuntamento di riferimento per l’estate aretina, tornerà come ormai da tradizione in due tempi: dal 27 al 30 luglio nell’area della Torre del Cassero e dal 18 al 20 agosto in piazza dello Stillo, nel centro storico di Castiglioni. Confermata la formula degli altri anni, con incontri con ospiti e proiezioni ad ingresso gratuito, accompagnati a degustazioni e menù a tema. “Castiglion Fiorentino si sta confermando sempre più come una “città del Cinema” – sottolinea Massimiliano Lachi, assessore alla Cultura del comune castiglionese – anche grazie ad una manifestazione come la Sagra del Cinema che di anno in anno sta diventando sempre più importante e sempre più capace di catalizzare l’attenzione di pubblico e addetti ai lavori”. Con il programma in via di definizione, le prime anticipazioni riguardano i due appuntamenti di chiusura – domenica 30 luglio e domenica 20 agosto – e parlano di attenzione alla contemporaneità senza dimenticare i grandi classici del cinema. Domenica 30 luglio arriverà infatti a Castiglion Fiorentino Lino Guanciale, giovane e popolare attore di cinema, fiction tv e teatro, per presentare il suo ultimo film I peggiori, una commedia “d’azione” diretta da Vincenzo Alfieri. Giovane volto noto della serialità televisiva italiana – è il protagonista di fiction di successo come La porta rossa, L’allieva, Non dirlo al mio capo – Guanciale è considerato tra i più interessanti e versatili attori italiani della sua generazione, passando con scioltezza e credibilità da ruoli televisivi a parti da protagonista al cinema e in teatro. Il film di Alfieri – che interverrà con Guanciale all’incontro castiglionese – è la storia di due fratelli squattrinati e amabilmente cialtroni che per sbarcare il lunario si inventano un insolito lavoro: armati di maschere e tanta buona volontà, diventano eroi a pagamento alle prese con i vari furbetti che infestano l’Italia.
La comicità senza tempo di Buster Keaton sarà invece la la protagonista della giornata di domenica 20 settembre. Sullo schermo, tre grandi classici di Keaton (One Week, The Boat e The Electric House), per l’occasione sonorizzati dal vivo dal percussionista Gianni Maestrucci, che proporrà un proprio personale viaggio sonoro nell’arte di una delle più grandi geni della storia del cinema di tutti i tempi.