A Castiglion Fiorentino venerdì è il giorno di un maestro del cinema italiano

A Castiglion Fiorentino venerdì è il giorno di un maestro del cinema italiano

Secondo appuntamento con la Sagra del Cinema di Castiglion Fiorentino. Dopo l’inaugurazione con Fortunato Cerlino, la kermesse cnegastronomica castiglionese prosegue venerdì 28 luglio con l’arrivo al Cassero di un vero e proprio “maestro” del cinema italiano. È il giorno dell’incontro – alle 19.30 – con Renato Scarpa, straordinario attore che nella sua carriera quarantennale ha lavorato con i più grandi registi italiani, dando vita a interpretazioni memorabili (come il Robertino di Ricomincio da tre, di Massimo Troisi, o il Sergio amico e vittima di Carlo Verdone/Enzo in Borotalco). Attore prediletto anche di De Crescenzo e Nichetti, Scarpa si è imposto da subito come caratterista di grandissimo livello, in grado di dare il proprio inconfondibile tocco ad ogni personaggio portato sul grande schermo. È stato il severo padre Corazza nel grottesco “Nel nome del padre” di Marco Bellocchio, l’inflessibile padre domenicano Alberto Tragagliolo nel “Giordano Bruno”di Giuliano Montaldo, il misterioso professor Verdegast nell’inquietante “Suspiria” di Dario Argento, il prete alle prese con la quotidianità nell’agrodolce “Ad ovest di Paperino” di Alessandro Benvenuti. Ha interpretato inoltre il padre apprensivo del protagonista nel divertente “Stefano Quantestorie” e il compito preside nel drammatico “La stanza del figlio” di Nanni Moretti. Dagli anni ottanta ha alternato con successo gli impegni cinematografici a quelli televisivi, ricevendo nel 2012 il premio Fabulae Atellanae per il cinema. Con Nanni Moretti Renato Scarpa è tornato a recitare nel 2011 in “Habemus Papam”, nel ruolo del cardinale Gregori, film che verrà proiettato in serata al Cassero alle 21.30. Habemus Papam racconta la storia del neoeletto Papa (Michel Piccoli), preda dei dubbi e delle ansie, depresso e timoroso di non essere in grado di assolvere il suo compito. Così Il Vaticano chiama uno psicanalista (Nanni Moretti) perché lo assista e lo aiuti a superare i suoi problemi. Chi volesse cenare alla Sagra del Cinema – la cucina di questa edizione della kermesse è a cura del Bar Duemila di Castiglion Fiorentino – venerdì 28 luglio avrà a tra le scelte il classico menù toscano e un meneghinissimo risotto allo zafferano, in omaggio ai natali milanesi di Scarpa.
La Sagra del Cinema proseguirà fino a domenica 30 luglio: nei prossimi giorni arriveranno a Castiglion Fiorentino, per gli incontri delle 19.30, Francesco Montanari intervistato dal giornalista di Hollywood Party Rai Alessandro Boschi (sabato 29), e Lino Guanciale e Vincenzo Alfieri (domenica 30 luglio). Sullo schermo, alle 21.30, i film Sole Cuore Amore (sabato) e I peggiori (domenica).